Implementare la tecnica Walkrounds per una migliore cultura della sicurezza dei pazienti

Di che cosa parla l’articolo

Il WalkRounds (WR) è una tecnica di Risk Assessment (valutazione del rischio), che prevede visite ed interviste strutturate, da parte di esponenti della dirigenza, agli operatori ed ai dirigenti di unità operative, sui temi della sicurezza dei pazienti e sulle cause che possono determinare degli eventi avversi o situazioni di criticità.
È una tecnica attraverso la quale medici ed operatori sanitari sono incoraggiati dalla leadership ad identificare e risolvere i problemi relativi all’erogazione in sicurezza dell’assistenza sanitaria.
Si è osservato che avere la capacità di fornire un feedback dopo l’implementazione della tecnica del Walkrounds favorisce una migliore cultura della sicurezza dei pazienti, un maggiore coinvolgimento dei dipendenti e un minor livello di burnout. Fornire un feedback agli operatori sanitari sulle azioni intraprese, come risultato dell’implementazione di questa tecnica, è fondamentale per creare un clima di fiducia collettivo volto a non solo ad individuare e risolvere il problema, ma anche fornire un report su ciò che è stato fatto, al fine di trovare soluzioni per migliorare la sicurezza dei pazienti.
Diversi studi hanno dimostrato che l’utilizzo dello strumento del WR è associato a migliori regole negli ambienti di lavoro, come emerso dai risultati del questionario ‘Safety Attitudes Questionnaire’ (SAQ).

I punti principali

Il WR funziona se ci sono delle azioni conseguenti al processo di implementazione della tecnica.
Le tecniche del WR variano nella struttura, nel contesto e nella modalità di raccolta dei dati, ma i programmi di WR che, con maggiori probabilità, rappresentano delle risorse utili devono soddisfare tre requisiti:
1. Le tecniche di WR devono essere parte integrante di un determinato ambito lavorativo.
2. I problemi di sicurezza devono emergere ed essere risolti durante le sessioni di WR.
3. Le strategie adottate per la riduzione dei rischi per la sicurezza dei pazienti, grazie ai programmi di WR, devono essere comunicate agli operatori sanitari che hanno partecipato alle sessioni di WR, dimostrando, in tal modo, l’efficacia di questa tecnica.
Il WR ha portato a miglioramenti nella qualità del lavoro come dimostrato dal questionario ‘Safety Attitudes Questionnaire’ (SAQ).
In questo studio è stato utilizzato un questionario che comprendeva parti dell’indagine SAQ, dell’indagine SCORE (Safety, Communication, Operational Reliability, and Engagement) e del Job Demands-Resources Questionnaire, associati alla tecnica del WR.
Il questionario è stato somministrato a 23.853 sanitari di 31 ospedali del Michigan, USA. I rispondenti sono stati il 70.4%.

Perché è importante

Dai risultati del questionario emerge che i WR con feedback sono associati ad una migliore comprensione della cultura della sicurezza, un più alto impegno lavorativo e un livello inferiore di burnout.
Emerge, inoltre, un basso livello di burnout personale e legato all’ambiente di lavoro laddove è stata implementata la tecnica del WR con feedback e, inoltre, vi è anche più condivisione e partecipazione nel prendere le decisioni, dato che gli operatori si sentono inclusi nel processo di miglioramento della qualità. Probabilmente il basso livello di burnout osservato, potrebbe essere associato ad un più alto tasso di WR con feedback, perché il WR con feedback dà la sensazione di poter essere influente sull’ambiente di lavoro.
Al contrario, il carico di lavoro ed il clima lavorativo pare non siano influenzati dall’implementazione della tecnica del WR, ma questi sono gli ambiti più strettamente associati al livello di burnout. Infatti, gli operatori sanitari che riportano un elevato livello di burnout riferiscono di sentirsi molto occupati e di fare attività non di loro competenza.

FULL TEXT